Visualizzazione dei post in ordine di pertinenza per la query intervista. Ordina per data Mostra tutti i post
Visualizzazione dei post in ordine di pertinenza per la query intervista. Ordina per data Mostra tutti i post

sabato 11 maggio 2019

Intervista alla camgirl Stacy




Oggi vi mostriamo una nuova intervista ad una camgirl che ha iniziato questa attività appena maggiorenne: un caso non certo unico, ma neanche troppo diffuso. Una fanciulla da college, molto bella per quella che riusciamo a vedere, che ha deciso di prendere questa strada - abbiamo tradotto l'intervista per intero e ve la proponiamo qui.

Il video non è elencato su Youtube, ma è disponibile conoscendone lindirizzo (che non riportiamo per evitare che il video venga rimosso). L'intervista è in inglese, e la ragazza sembra una studentessa (nome da camgirl: Emma, vero nome: Stacy) che ha iniziato in cerca di soldi, quando ancora studiava ed era squattrinata. Il suo viso non è visibile all'interno del video, in quanto la fanciulla ha chiesto di essere completamente anonima.

Quanti anni hai?
Ho 19 anni.

Come hai iniziato a fare la camgirl?
Ero in viaggio con alcuni amici e cercavamo soldi per bere qualcosa. Così io ho detto, scherzando, farò la camgirl...

Quanto hai guadagnato quella volta?
Circa 500 dollari in poche ore.

E poi?
Poi ho riprovato ed ho guadagnato altri 200 dollari, e allora ho detto: ok (ride). Ho continuato a farlo, anche se su un sito diverso da quello che avevo scelto all'inizio. In genere questi siti funzionano così: sono delle chatroom libere in cui puoi parlare e contattare gratis le ragazzi,e. poi gli utenti (in genere maschi di ogni età, ma a volte anche donne) ti possono portare in privato, e lì pagano a minuto.

(parte di qualche minuto poco comprensibile, in cui l'imbarazzo sembra regnare sovrano, l'intervistatore sembra sorpreso dalla facilità con cui si guadagna e la ragazza sussurra qualcosa tipo "non sono una prostituta" e "non vorrei essere giudicata male per questo")

Quanto guadagni al minuto?
In genere 60-80 token al minuto, che sono più o meno 2-3 dollari (corrispondono a qualcosa tipo 120 fino a 180 dollari all'ora, ndr).

Che richieste ti arrivano?
 In genere di masturbarmi e mostrarmi nuda. Ma a volte vogliono semplicemente vedere i piedi (ride), non devo nemmeno spogliarmi. Pero' dipende molto dai casi: una volta mi è capitato un uomo credo sulla trentina, che mi ha chiesto di vedere la fica (ride), e poi mi ha ringraziato perchè era la sua prima volta che ne vedeva una chiedendolo alla ragazza. Sono rimasta ferma a fargliela vedere e lui ha fatto quello che ha dovuto... è stato pure eccitante per me, almeno da quello che ricordo.

E gli basta così poco, davvero?
Sì sì, dovresti vedere come si divertono. Per loro è il massimo: e mi appaga molto avere uomini ai miei ... piedi, se capisci cosa intendo (ride).

Sei sveglia per essere di soli 19 anni, notavo.
 Abbastanza, concordo. E non pensavo che l'avrei mai fatto...

Cosa?
La camgirl, naturalmente.

Perchè?

Di solito faccio la difficile con gli uomini, ho un carattere completamente diverso da quel lato "hot" che amo mostrare in webcam. Ma non c'è dubbio che la cam sia un modo per filtrare la realtà molto efficace. Non mostro mai il viso, non dico mai di dove sono

Grazie
Prego. Per favore non dire in giro che mi hai visto o intervistato (ride). E mandatemi il video prima di metterlo online, che voglio controllarlo.




mercoledì 14 agosto 2019

Intervista a Patrizia, la camgirl italiana



Patrizia (nome di fantasia) ha risposto alle domande della nostra intervista, svelando nuovi aspetti di interesse relativi al mondo delle camgirl. Per lei, in fondo, sembra essere un lavoro come un altro...

Intervista del 16 luglio 2019 ore 21:53

Da quanto tempo fai la camgirl?
più di 1 anno

Come hai scoperto questa possibilità?
Da internet

Hai mai fatto show assieme ad altre ragazze? Es. show di coppia lesbo
No

Hai mai fatto show assieme ad un partner? Es. show di coppia etero
No

Mostri il tuo viso in cam?
A volte.

Quando fai la camgirl di solito?
Quando ho tempo

Ti sono mai arrivate richieste di incontri dal vivo?


Accetteresti di incontrare qualche "cliente" di persona, se te lo chiedesse? 
No, mai

Come si comportano con te i tuoi clienti? Tendono a pensare solo al sesso, sono carini, sono sgarbati...
Pensano al sesso

Di solito quanti anni ha il tuo cliente, di solito? Puoi dare più risposte
30-39 anni, 40-50 anni

Quale tipo di show ti chiedono più spesso?
Anal

Ti è capitato di ricevere, durante lo show, richieste di incontri di persona?
Qualche volta
 
Mi racconti l'esperienza in webcam (o la richiesta che ti hanno fatto) che ti ha eccitato sul serio o che almeno ti è piaciuto fare?
spogliarello e poe masturbazione

Di solito raggiungi l'orgasmo nello show?
Faccio finta 

per te fare la camgirl è solo lavoro o anche piacere?
Solo un lavoro come un altro

Tra i tuoi amici o parenti c'è qualcuno che sa che fai la camgirl?
No

Lavori da sola o per conto di altri (ad es. agenzie/studio)?
Con studio o agenzia

 Grazie, Patrizia! Continuate a leggere altre interviste nel nostro sito da qui.
 



lunedì 23 luglio 2018

Sesso virtuale meglio di quello tradizionale! Intervista a Mario

Toglietevi dal viso quelle facce scandalizzate e quei sorrisetti sarcastici, prima di continuare a leggere. Questo è un'intervista di quelle ... sincere, è chiaro? Mario (nome di fantasia) ha 41 anni, lavora come consulente presso una ditta farmaceutica ed ha molti fetish in testa: uno di questi è il cybersex, la masturbazione reciproca con un'altra donna che stia dall'altra parte del cam. "E che goda e venga davvero, niente roba simulata" ci tiene a puntualizzare. L'intervista è stata concordata ed è avvenuta su Skype in videoconferenza qualche giorn fa - e, soprattutto, non è finita con una sessione di cybersex.

Ciao e benvenuto. Mi dici anzitutto cosa intendi per cybersex?

(ci pensa un po', ndr) Il cybersex per me include qualsiasi cosa possa dare gratificazione sessuale tramite l'uso di un computer. Io poi lo intendo in modo specialistico diciamo (sorride, ndr), ed il tutto varrebbe anche per i porno. Anche le donne li guardano (sembra la scoperta dell'acqua calda, ma ancora non lo è), e faccio un piccolo inciso porno: una mia ex ragazza, una volta, si prestò a masturbarsi davanti a me con un porno scelto da lei, sulla mia scrivania, mentre io guardavo steso sul letto. Ho un ricordo molto nitido di quell'esperienza alternativa al sesso, e ti garantisco che vederla gemere mentre guardava cazzi infilarsi in fiche fu altrettanto gratificante che la classica scopata guardandosi in faccia e sussurrando porcate. È questo il senso: guardare l'altro (o l'altra) mentre gode.

Qui parliamo di puro cybersex in diretta, ci riferiamo a quello fatto con un'altra persona, che il più delle volte - e questa è la cosa divertente, secondo me - nonostante sia pagata per farlo (e dovrebbe essere solo un dovere, in un certo senso) riceve una forte gratificazione, cioè gode ed orgasma esattamente come te. Te ne accorgi da solo, se hai un minimo di esperienza con le donne.



Da quanto tempo frequenti camgirl?

Frequento ed aggiungo camgirl ai miei contatti da quando ho scoperto questo fenomeno, ho iniziato nel 2010 più o meno, ma sarà stato nel 2005 che ne ho sentito parlare per la prima volta: un collega sfotteva un suo conoscente che, a suo dire, aveva la convivente dall'altra parte del mondo per lavoro, ed erano costretti a masturbarsi in webcam, come economica alternativa a viaggi costosissimi e frequenti per potersi vedere di persona. Rideva mentre lo raccontava, ma io (non dissi nulla all'epoca) sentivo che la cosa sarebbe potuta essere... decisamente eccitante (sorride, ndr).



Come hai iniziato a fare cybersex?  

Credo di aver iniziato una sera, solo a casa, che mi sentivo abbastanza triste per via di un "due di picche" appena subìto; sarei dovuto uscire con una persona che sentivo da qualche tempo, ma saltò tutto qualche ora prima, e non la rividi più. Iniziando a girare su vari siti porno, trovai una pubblicità che mi porto su questi siti in cui paghi al minuto e tutto iniziò così.

Spesi probabilmente la somma che avrei preso per quella maledetta cena mancata interamente su quel sito, sito che oggi credo neanche esista più tra l'altro. Si pagava al minuto, ed avevi a disposizione ste tipe - prevalentemente giapponesi, e qualcuna forse rumena - che facevano di tutto: dovevi scrivere in inglese, ed era fatta: cybersex servito.

In generale sembrava che fossero più o meno indifferenti a quello che facevi tu, e che gli interessasse soltanto che la sessione durasse il più possibile per essere pagate di più.

E poi?

Poi  mi sono rotto le palle di sti siti (ride, ndr), sia per le ragazze che spesso erano antipatiche e spocchiose, sia per il fatto che si pagasse al minuto: non sono milionario, e difficilmente lo sarò in futuro, per cui non è che possa spendere così tanto. Così ho iniziato a cercare qualche alternativa abbordabile e magari in italiano, anche se non credevo (sbagliando) che le italiane potessero mai fare una cosa del genere. E invece fanno le camgirl, altro che no!

Dopo qualche tempo e qualche giro in certi forum specialistici ho finalmente trovato contatti un po' più seri: ragazze disponibili, che pagavi una tantum e che non stavano con l'orologio in mano a fare countdown. Con molte camgirl ho legato così tanto che le sento regolarmente da mesi, a volte pure da anni.

Domanda ulteriore: quanto è importante il coinvolgimento della ragazza nel fare cybersex?

Il coinvolgimento non è importante: è l'unica cosa che conta. Per quello, cerco sempre donne che siano propense al dialogo, che apprezzino l'ironia, che sappiano capire i limiti e le virtù di un gioco che può diventare bellissimo per entrambi.

Faccio comunque molta selezione: ad oggi sento regolarmente più o meno cinque o sei camgirl diverse, tutte ragazze molto belle, molto gentili, mediamente intelligenti e con un brillante senso dell'umorismo, a volte. Le altre, se manca il feeling o se sono poco loquaci o comunque si mostrano troppo attaccate ai soldi, le lascio perdere e basta.

Quante volte all'anno ti connetti con camgirl, se posso chiederti?
 
Mai fatto il conto preciso, ma ad occhio direi un 30-40 volte all'anno. Di più no, perchè poi diventa abitudine, noia, ed è un rischio che non voglio correre. A volte faccio passare anche un mese o due tra una sessione e l'altra, in modo da arrivarci più "carico". Se lo facessi ogni giorno sarebbe una palla mortale, anche se so per certe che molti frequentatori come me praticano la cosiddetta dominazione finanziaria.

Oddio, e che sarebbe...?

La dominazione finanziaria è quanto trovi una camgirl molto fica che paghi un sacco di soldi senza che lei faccia ... troppo in termini di nudo. Al massimo ti lascia sbirciare lo slip, è già tanto se ti mostra un mezzo capezzolo. Tu stai lì a farti le seghe, alla fine, in adorazione e loro restano vestite a guardarti e a darti dello stronzo. E poi le devi pagare regolarmente: un bel giro di soldi, insomma, e tanta soddisfazione per loro. Avessi più soldi sperimenterei, ma non credo che al momento sia possibile.


OK, questa me la segno. Quante camgirl italiane conosci?

Quasi tutte quelle che conosco sono italiane, a parte una donna splendida che conosco da qualche mese e che è londinese (almeno, così dice: la classica ragazza inglese bionda e magra, per capirci). Le italiane sono le stesse che conosciamo anche nei pub e nei concerti: cordiali, curatissime, anche di classe se vuoi, semplici e sensuali come poche.

Ognuna di loro ha le sue peculiarità in webcam: senza mettere riferimenti specifici perchè spezzerei la magia, ma con ognuna pratico una variante diversa di cybersex. Con alcune ad esempio iniziamo a parlare normalmente finchè non finiamo a masturbarci assieme, vivendo l'atto come se davvero facessimo del sesso in quel momento. Con altre preferisco fare puro voyeurismo, tipo che si facciano guardare stando senza slip o indossando un intimo particolare. Poi ci sono decine di storielle virtuali che si possono inventare sul momento, o che inventano loro: dipende, insomma.
 
Non è straniante tutta questa... virtualità?

In parte sì, è ovvio: ma non ho mai pensato al cybersex come ad un sostituto del sesso, quello vero, sudaticcio, fatto di umori, tentativi che non sai dove ti porteranno, drink offerti, orgasmi provocati e gemiti sussurrati. È solo che sto attraversando un periodo in cui, nonostante la mia apertura ed il fatto che viaggi tantissimo per lavoro, faccio pochissimo sesso: l'ultima volta mi è capitato, ad esempio, è stato con l'addetta alla reception di un hotel in cui sono dovuto stare qualche giorno, per farti capire.

Vivo solo rapporti sessuali occasionali da anni, ho 41 anni suonati e difficilmente penso riuscirò a trovare una brava ragazza della porta accanto da sposarmi, ormai: per questo, alla fine, ho trovato nel cybersex con le camgirl una valvola di sfogo. Tutto qui, pressappoco. È solo un ennesimo modo libero di vivere la propria sessualità. Sai quanti altri lo fanno, oltre a me?

Francamente no.

Tantissimi, per quanto ne so. Lo vedo dai numeri che fanno i siti di camgirl. Me lo confermano amici, alcuni responsabili di questi siti con cui ho avuto modo di parlare in modo informale, anche le stesse ragazze da cui vanno studenti universitari, manager, professionisti, persone un po' più grandi. Lo so anche da un certo numero di amici intimi, sia uomini che donne, che hanno confessato di aver frequentato questi siti sia da clienti che da professionisti (senza pero' dirmi quali, per ovvie ragioni). Una massa silenziosa e arrapata, in sostanza (ride, ndr).

Cosa usi di solito per chattare con le camgirl?

Cerco con Google stando attento alla qualità dei siti, dato che le truffe abbondano e devi stare attento a non farti registrare e ricattare in seguito: usate sempre account non vostri ufficiali, createne uno a parte. La prima cosa che faccio con qualsiasi camgirl riesca a trovare, ovviamente, è aggiungerla come contatto, e provo capire che tipo di persona sia: molto intrigante. Usavo molto MSN prima, tempo fa passai a Skype, adesso uso abbastanza Oovoo e in casi molto particolari mi prendo direttamente il cellulare ed usiamo Telegram o Whatsapp.

Una cosa che faccio sempre, da qualche tempo, è sfruttare una VPN per proteggere la mia connessione: non mi fido di internet in generale, e temo per la mia privacy. Mi è capitato che una camgirl si sia mezza invaghita di me e cercasse di capire da dove mi connettevo, e di un'altra camgirl in particolare (che ho smesso di contattare, poi) mi ero più o meno innamorato anch'io, avrei voluto portarla a cena ma... ovviamente la dinamica del tutto lo impediva, per forza. Il rischio di innamorarsi a caso è lo stesso, identico, che si sperimenta quando esci al pub sotto casa la sera o quando vai ad una festa di compleanno, alla fine. Solo che qui l'orgasmo in coppia è garantito (ride, ndr).

Ne ho sentite abbastanza. Concludi come vuoi. E grazie!

Grazie a te. Ricordatevi soprattutto una cosa: non isolatevi, mai. Frequentate sempre nuove persone, cambiate città, cercate di non vivere in provincia, non basate la vostra vita su internet e non pensiate, soprattutto, che il sesso virtuale sia divertente e intenso come potrebbe esserlo quello vero. Certo il primo è più facile - e spesso, paradossalmente, meno imbarazzante da cercare.

Se vuoi stare in questo mondo, quello delle camgirl, devi avere dei soldi da spendere (quello è ovvio) ma devi pure rispettarme l'etica di fondo: massima privacy, non invadere gli altri, non spammare, non pensare nemmeno di stalkerare, mai usare nomi veri, cambia spesso nickname e password, non è necessario mostrare il viso (e non chiedere a lei di mostrarlo), non dire ai tuoi amici quello lo fai (difficilmente capirebbero), non fare domande personali al modello o alla modella, non sentirti obbligato a dire la verità. Fai quello che ti fa stare bene e ti eccita. Vivi ogni cosa intensamente; e non solo in cam 2 cam.

martedì 21 maggio 2019

Intervista ad una camgirl italiana: Francesca

 

Rieccoci con il nostro appuntamento preferito: le interviste alle migliori camgirl italiane! Dopo aver intervistato Lory l'altro giorno, è la volta della seconda intervista: diamo spazio a Francesca, una camgirl italiana molto nota sul web, e che mi ha chiesto per vari motivi di rimanere anonima. Le sue dichiarazioni sono davvero molto interessanti e ci raccontano qualcosa in più sul mondo delle camgirl oggi, su cosa fanno e sul fatto che non lo facciano per forza solo per soldi.

Ciao Francesca (nome di fantasia, ndr), dicci un po' da quanto fai la camgirl?

Lo faccio da circa 5 anni.

Come hai scoperto questa possibilità?

Una sera navigavo su siti hot e mi è capitato di arrivare su uno di questi siti. Mi ha colpito il gran numero di donne e uomini che si facevano ritrarre nudi al loro interno.

Hai mai fatto show lesbo con un'altra ragazza?

No.

E show etero?

No, mai. Sono sposata e mio marito non sa di questa mia passione. È strano ma è così: forse pero' un giorno glielo confesserò :-)

Mostri il viso in cam?

No, preferisco di no.

Quanto spesso fai la camgirl?

Quando non faccio l'impiegata ;-)

Hai mai ricevuto richieste di incontri dal vivo?

Quasi sempre :-D pero' devo dire non insistono, anche se alcuni sì e tendono quasi a trattarti come una escort, cosa che noi camgirl non siamo e ci terrei a precisarlo anche per i lettori e le lettrici del tuo sito.

Ok... ma accetteresti di incontrare qualcuno dei tuoi contatti?

Credo di no. Il mondo delle camgirl e dei camboy è del tutto virtuale, interpretiamo un gioco di ruolo capisci... sarebbe come dire "adesso ci incontriamo e vediamo quelli che siamo davvero". No, non credo sia il caso di uscire (anche solo a prendere un caffè) con gente che fino a poco prima mi faceva vedere il pene in cam senza troppi complimenti :-D

Questo mi ricorda una storia che ho raccontato giorni fa sul blog (una camgirl che ha accettato di incontrare un cliente)... ma dimmi, come si comportano i tuoi clienti, in media?

Guarda in media incontri persone di ogni genere, hai presente in metro :-D Puoi incontrare l'amore della tua vita, l'accattone, il manager che ha voglia di farsi sottomettere, il ragazzo adorabile che cerca la tipa tranquilla ed il cafone che vorrebbe tutto gratis e subito. Tutti ben distribuiti, capito.

Che fascia d'età hanno i tuoi clienti in media?

I più giovani circa 20 anni, i più grandicelli a volte pure 70 o 75.

Quale tipo di show ti chiedono più spesso?

Giochi di ruolo. E poi sottomissione: sono una padrona molto crudele, a loro piace un sacco e saresti sorpreso nel vedere a quanti uomini piaccia farsi sottomettere in webcam.

Non è detto che non mi piaccia ;-) Ma dimmi una cosa, ti è capitato di ricevere, durante qualche show, richieste di incontri di persona?

Sì, come ti dicevo prima, molto spesso, ma in genere trovo fuori luogo richieste del genere.

Mi racconti l'esperienza in webcam (o la richiesta che ti hanno fatto) che ti ha eccitato sul serio o che almeno ti è piaciuto fare?

Un tizio che mi ha contattato per la prima volta, gentilissimo e tutto... mi ha chiesto uno show in cui dovevo semplicemente masturbarmi strofinando forte sul clitoride, ma tenendo uno slip addosso. Devo riconoscere che la cosa mi ha eccitato un sacco sul momento, anche perchè in genere mi propongono cose poco coinvolgenti e non sempre in grado di "prendermi". Quella volta è stato uno show pazzesco, lui si è limitato a guardare e basta. Gli è piaciuto, dice.

Mai più sentito, e mi piacerebbe ritrovarlo anche perchè ha dato un bel po' ;-)

Raggiungi l'orgasmo negli show?

Dipende, in genere sì ... ma ripeto, dipende molto da come "mi faccio prendere".

Quale è stata la richiesta più strana di show che hai ricevuto?

Uno che mi ha chiesto di vestirmi come Galadriel del signore degli anelli, penso :-D

Per te fare la camgirl è solo lavoro o anche piacere?

è un mix di entrambe le cose, senza dubbio

Tra i tuoi amici o parenti c'è qualcuno che sa che fai la camgirl?

No, non lo sa nemmeno mio marito come ti dicevo.

Lavori da sola o per conto di altri (ad es. agenzie/studio)?

Da sola.
 
Grazie!

Vi ricordiamo che se avete voglia di rispondere alle nostre domande il modulo da compilare, anche in perfetto anonimato, clicca qui.

Photo by Marvin Meyer on Unsplash

domenica 8 settembre 2019

Amanda, una brasiliana trasferita in Italia che fa la camgirl

Per la nostra usuale intervista abbiamo fatto due chiacchiere con Amanda, una brasiliana di 31 anni che si esibisce da qualche mese in webcam.

Ciao Amanda, come va?

Bene grazie, sono contenta di parlare qui con voi.

Come hai iniziato a fare show in webcam?

Un'amica molto intima mi ha confidato che lo faceva e che stava facendo soldi; ho voluto provarci.

Come ti sembra?

Mondo difficile, direi: c'è un sacco di gente che fa rischieste stranissime!

Tipo?

Ingoiare ed infilarmi di tutto in qualsiasi buco, anal, molta roba fetish pure.

Sul fetish cosa ti chiedono?

Dominazione e di farsi insultare, il più delle volte. Sono disposti a pagare molto per farlo, e quindi lo faccio senza problemi.

Che età hanno le persone che vengono da te?

Di solito sono ragazzi coi genitori in casa che manco si fanno vedere, crea un po' di disagio all'inizio ma poi si fa tutto. La cosa essenziale è il rispetto.

Ci sono persone poco rispettose che ti contattano?

Almeno 4 o 5 volte al giorno, sì. Ma li blocco, si capisce subito che lo sono e la cosa mi da' un po' fastidio quindi evito. Anche se molti pagherebbero molto per vedermi, ma evito. Per quello non sono sicura che continuerò a farlo anche in futuro.

Quanto guadagni?

Preferisco non dirlo, ma molto meno di quanto si immagini. Quelle che vanno benissimo sono le vamp, le dominatrici un po' bastarde, quel tipo lì insomma. Ed io non sono così.

Cosa fai nella vita?

Lavoro in un bar di una grande città italiana, non dico quale. E forse tornerò a fare la barista e basta, troppa fatica e troppo poco come guadagno ma forse è un problema mio non so.

Grazie!

Grazie a voi!

martedì 27 agosto 2019

Sabrina, la camgirl calabrese senza peli sulla fica



Sabrina è una camgirl calabrese molto simpatica e che si diverte parecchio a fare quello che fa: la camgirl praticamente a tempo pieno. 

Necessario - ci racconta su Skype - perchè da noi lavorare, anche se sei laureata come me, è diventato impossibile a meno di non andarsene fuori dall'Italia. E con la situazione familiare che vivo, non me la sento di farlo.

Ciao Sabrina, ti sei già presentata, quindi?

Direi di sì, alla fine dei conti sono una ragazza semplice, come tante, di quelle che fanno un po' le perbeniste con gli amici e che raccontano di credere nel matrimonio, ma che poi sono un po' porcelle e si divertono un sacco a fare le camgirl :-D

Come nasce la tua carriera di camgirl?

Con un ragazzo con cui stavo anni fa capitava spesso di fare cybersex, in pratica lo facevamo in tutte le varianti possibili ed immaginabili per via della distanza, e lascio immaginare ai lettori quali fossero (ride). Insomma da lì, dalla distanza, nasceva un gioco erotico eccitante che mi ha molto sorpreso, o che non mi ha sorpreso per nulla, quando ho scoperto navigando su vari siti per adulti che era una pratica molto diffusa.

Ci sono amici o parenti che sanno quello che fai?

Sì, pochi ma buoni lo sanno: e so che posso fidarmi di loro. C'è anche mia sorella più piccola che lo sa, e spero di potermi fidare. Non posso salutarla perchè dovrei dire il suo nome e non mi va, onestamente :-)

Nessun problema. Chi incontri più spesso in cam?

Il mio cliente medio ha dai 30 ai 45 anni, al di sopra di questa età direi che non dovrebbero avere problemi o preferiscono i porno classici, mentre al di sotto di quell'età scopano come ricci (del resto tutti l'abbiamo fatto regolarmente fino ai 29, tutto più facile e veloce, vero? - parla per te, ndr), che è un range di età tragico, perchè ogni volta conosci, parli, parli, parli, conosci, trovi affinità e poi la persona sparisce nel nulla e ti lascia con un pugno di mosche in mano. Secondo me alla base del successo delle camgirl e di siti come Mondo (che bazzico solo da qualche mese devo dire) c'è proprio la difficoltà oggettiva che riscontra il 90% della popolazione mondiale nel trovare persone con cui avere relazioni, siano esse stabili o occasionali: se non sei un fan della discoteca e delle droghe un po' più allegrotte, del resto, come puoi finire a letto con uno che ti piace a malapena e con il quale non hai nulla in comune?

Discorso complicato, Sabrina...

Vero, ma è alla base del successo delle camgirl: ti presenti così come sei, e grazie a Google ed alle sue magie arriva quasi sempre un pubblico di persone a cui piacerai e che, se tutto va bene, ti piacerà. HO un sacco di amici tra i miei clienti, certo mantengo molto riserbo su chi sia cosa faccia e da dove venga, anche perchè dalle nostre parti fare la camgirl sarebbe considerato un lavoro fondamentalemnete da puttana, capisci?

Che lavoro facevi prima?

Operatore call center, come quasi tutti i miei coetanei qui da me. Ed ho solo 31 anni, figurati... ed era l'unica cosa che si poteva fare. Facendo la camgirl, senza mostrare il viso e facendo show di una semplicità disarmante, a volte, guadagno il doppio o il triplo, senza esagerare, e stando a casa mia senza rompipalle attorno (ride). L'unico problema è d'estate, dove gli show si riducono all'osso.

Consiglieresti ad una tua  amica questo lavoro?
 
Se non è proprio necessario, no. Se invece non hanno di meglio e se devono ripiegare su merdate tipo commessa caruccia o call center... assolutamente sì. E vale anche se non si sentono troppo fighe, su internet siamo tutte fighe divinamente, giusto?

Direi di sì! E senti, che richieste ti fanno?

Di solito? Mah direi anal, di mostrare la paffia (ride), di masturbarmi (cosa che non riesco a fare se me lo chiedete a freddo, avete capito? datemi una buona ragione, benedetti uomini!), di infilarmi la qualunque nel culo. Roeb così

E di solito come si pongono i tuoi clienti?

Sono dei maiali :-D scherzo, ma alla fine dei conti capisco che sia eccitante avere uan donna vera che si spoglia e fa zozzate in cam

E a te piace o lo fai perchè devi?

Guarda, diciamo che se non mi piacesse un minimo, come ti dicevo, non lo farei. Con quei pochi simpatici proprio, mi capita anche di farli gratis, ogni tanto - ma in fondo è solo marketing perchè chi spende tanto deve essere premiato, un po' come succede coi buoni Amazon (ride).

Vuoi lasciare un link al tuo profilo?

No, preferisco parlare più liberamente con voi, qui, e non farlo. Tanto con chi devo trovarmi, poi, mi trovo sempre: non sono una di quelle che domina ed insulta, sono una persona alla mano e mi paice a vere a che fare con gente colta ed elegante. Serve sapere altro? Mi avete già trovata, basta cercare nel sito ;-)

Grazie! Ora, che dici se chiamo questa intervista "Sabrina, la camgirl calabrese senza peli sulla lingua"?

Può andare. Ma puoi mettere senza peli sulla fica? (ridiamo)

Perfetto :-)

giovedì 15 agosto 2019

Dominazione Finanziaria: zitto e paga



Tra le varie forme di BDSM (acronimo per B/D - Bondage e Disciplina, D per Dominazione and submission e S/M Sadismo e Masochismo) la dominazione finanziaria è da molti anni tra le tendenze più diffuse di internet. Questo soprattutto tra le persone molto ricche, dato che si tratta di un tipo di perversione feticista che implica, da parte del partner scelto, una forma completa e assoluta di controllo del denaro. Non è prevista, come prima regola, alcuna forma di intimità: il rapporto avviene spesso, infatti, esclusivamente online, e non è raro che ci siano camgirl che facciano questo genere di cose. In secondo luogo, la dominazione finanziaria prevede che il sottomesso (o la sottomessa, a seconda dei casi) paghi qualsiasi cosa alla sua padrona, quindi le faccia regali, soddisfi ogni suo desiderio e via dicendo.

Il fattore di eccitazione deriva dal pensiero che la dominatrice stia invadendo quello spazio personalissimo ed intimo che sono le vostre finanze. Non a caso oramai la gente misura la propria autostima con i soldi (tratto da un'intervista riportata su IlFattoQuotidiano)

Sicuramente la Findom (abbreviazione di Financial Domination) è uno dei fenomeni fetish più diffusi e controversi, tanto che non è chiaro esattamente cosa provochi tanta eccitazione in chi lo pratica: di sicuro, guadagnano un sacco di soldi le padrone. In questo genere di contesti, poi, il lui sottomesso viene chiamato tipicamente “money slave”, cioè lo "schiavetto dei soldi". In molti casi, in modo neanche troppo sorprendente, i money slave non sono altri se non manager di grosse aziende, insomma gente che ha soldi da spendere e che si trova in qualche modo attratto dal mondo delle camgirl. Una donna che volesse fare la camgirl, del resto, potrebbe farsi attrarre da quella che sembrerebbe un'ennesima opportunità di business online.

Per cui, al di là del fatto che lo schiavetto si possa o meno masturbare sulla padrona (cosa che dovrebbe, a rigor di logica, essere strettamente proibita), essere una dominatrice finanziaria porta bei vantaggi. Gli unici a cui non li porta sono le persone che, diversamente, potrebbero optare per tantissime altre scelte e forme di perversione online. Almeno questo è quello che pensiamo noi...

martedì 28 maggio 2019

Intervista camgirl: Perversi Insieme


 Perversi Insieme è il nick dietro cui troviamo una simpaticissima e molto disponibile al dialogo camgirl italiana, con cui abbiamo fatto quattro chiacchiere sui soliti argomenti: come ha iniziato a fare la camgirl, cosa l'ha spinta a farlo e così via.

Curiosi di saperne di più? Continuate a leggere!

Da quanto tempo fai la camgirl?
Da più di un anno.

Come hai scoperto questo mondo?
Da un amico che frequentava questi siti.

Fatto show lesbo qualche volta?
Sì.

E etero?
Pure.

Quando fai gli show, mostri il tuo viso?
Sì, sempre!

E quanto spesso lo fai?
Per me è un lavoro a tempo pieno.

Ti sono mai arrivate richieste di incontri durante gli show?


Accetteresti di incontrare qualche "cliente" di persona, se te lo chiedesse?
Forse...

Come si comportano con te i tuoi clienti? Tendono a pensare solo al sesso, sono carini, sono sgarbati...
Dipende, ci sono clienti di tutti i tipi. La maggior parte sono educati, ma molto eccitati quindi ovviamente pensano all'atto sessuale. Ogni tanto qualcuno noti anche il mio lato interiore, e quando capita , mi fa molto piacere: è bello ricevere complimenti ( e non solo per il corpo o lo show). Una piccola parte di loro è anche molto maleducata, crede che siamo dei robot che eseguono ordini e spesso proprio loro fanno richieste particolari, esagerate in cambio di pagamenti ridicoli. Sono felice del fatto che con alcuni sono riuscita a instaurare un bellissimo rapporto di amicizia e a parlare di tutto, non solo di show/sesso.
Di solito quanti anni ha il tuo cliente, di solito? Puoi dare più risposte
Dai 20 ai 50 anni. 

Quale tipo di show ti chiedono più spesso?
Squirt o dominazione sono gli show più richiesti.
Ti è capitato di ricevere, durante lo show, richieste di incontri di persona?
Spesso.
Mi racconti l'esperienza in webcam (o la richiesta che ti hanno fatto) che ti ha eccitato sul serio o che almeno ti è piaciuto fare?
Mi eccitano veramente tantissimo i role play.
Di solito raggiungi l'orgasmo nello show?
Sì.
Qual è stata la richiesta più strana che hai ricevuto in cam?
Mi è stato chiesto di giocare con il cliente come se fossimo due supereroi in un videogioco, con i superpoteri.
Per te camgirl è un lavoro, un piacere o entrambi?
è sia piacere che lavoro, alla fine.
Tra i tuoi amici o parenti c'è qualcuno che sa che fai la camgirl?
Sì.
Lavori da sola o per conto di altri (ad es. agenzie/studio)?
Da sola.

Finito, grazie!
Vi ricordo che trovate Perversi Insieme su MondoCamgirls e su Istagram.




mercoledì 22 maggio 2019

Jenny, la camgirl romana

 

Tra le migliori camgirl italiane un posto di rilievo credo lo meriti la bella Jenny, una camgirl che lavora da oltre dieci anni e che dice di essere una delle primissime in Italia ad aver fatto questa scelta. La chiacchierata è stata un po' più diversificata del solito, anche perchè è stata una delle pochissime, Jenny, ad accettare l'intervista anche direttamente a voce.

Salve Jenny, come stai? Da quanto fai la camgirl?

Ciao a tutti i lettori, bhe diciamo che lo faccio da più di dieci anni.
Le prime volte usavo MSN per fare questa attività, era divertente perchè molti non ci credevano. Una volta arrivò uno "sei un fake" ed io mi mostra mezza nuda in cam, questo a bocca aperta e poi chiusi bannandolo. Diciamo che abbiamo sempre avuto un problema di credibilità, ecco.

Perchè dici questo? A me pare che siate tantissime e ormai sia riconosciuto il mestiere di camgirl...

Guarda, dici così perchè non ragioni come la massa forse, ma ti garantisco  che per molte persone siamo le prostitute del web, quelle che ci fanno le ricariche e ci prostituiamo. pero' c'è una scelta libera dietro tutto questo, almeno per me è così, e non sono d'accordo sul fatto che ci considerino poche di buono. Del resto, la tua vicina di casa sexy potrebbe essere uan camgirl ed è proprio questo il bello, penso.

Come hai scoperto questa opportunità?

Non ricordo bene, ma probabilmente navigando sul web e cercando modi per guadagnare qualcosina... diciamo che cliccavo su vari siti e forse un sito tipo il tuo è uscito fuori... peraltro ben fatto, complimenti ... e poi nulla, sono arrivata a registrarmi su un sito che è diventato il mio preferito fino ad oggi, RIV, cioè Ragazze In Vendita.

Conosco bene. E come ti trovi lì?

Ma sì bene direi, sono molto carini tutti e le camgirl più in voga se le portano pure in giro negli stand, mi è capitato di vederle a Roma anche se non ho avuto voglia di svelare la mia identità. Era l' affiliate expo di quest'anno, io ero andata per via di qualche conoscente che mi aveva invitato e puf, trovo RIV che conosco e a cui sono affezionata da anni. Diciamo che lì è uscito fuori che la camgirl è una cosa, e che la donna nella vita di ogni giorno è decisamente un'altra.

Eri all'affiliate expo a Roma? Grande!   

Sì sì, c'ero, non so quanto sia passata inosservata (ride), del resto sono innamorata di Roma e ci vivo abbastanza felicemente da anni. Traffico e confusione a parte, s'intende.

Quale richiesta più strana hai ricevuto in webcam?

Ummadonna, te ne potrei raccontare tantissime... tra le mie preferite c'è un tizio che si veste da supereroe ogni volta che facciamo show e mi chiede di trattarlo male... sembra il classico nerdone ed è una persona davvero fantastica, molto in gamba con questa fissazione per la sottomissione. L'altra volta gli ho mostrato i biscotti del mio cane e l'ho fatto eccitare dicendo di mangiarseli. Ecco, è questo genere di interazione che mi diverte e diverte, non è solo discorso di vedere tette cazzi e culi, quello puoi farlo pure digitando Pornhub...
La tua attività di camgirl è pubblica? Nel senso, qualcuno sa il tuo nome e cognome e lo associa all'esserlo?

bhe questo no per quel discorso della mentalità che dicevamo prima, capisci... 

Faresti uno show lesbo?

Oddio non mi ispira, ma hai visto mai a trovarmici...

Mostri il viso in cam?

Se pagano bene e sono clienti da tanto sì, mi fa anche piacere voglio dire... in genere coi mordi e fuggi non lo faccio, non mi viene spontaneo.

Quanto spesso fai la camgirl?

è quasi il mio secondo lavoro, diciamo.

Hai mai ricevuto richieste di incontri dal vivo?

Sì ma non accetterei mai e poi mai, credimi.

Accetteresti di incontrare qualcuno dei tuoi contatti?

Assolutamente no, come ti viene in mente?! (ride)

Come si comportano i tuoi clienti, in media?

Dipende, non c'è una regola, in genere sono tutti del genere dirigenti ed impiegati passivo-aggressivi.

Che fascia d'età hanno i tuoi clienti in media?

Dai 20-22 a salire.

Quale tipo di show ti chiedono più spesso?

Anal

Mi racconti l'esperienza in webcam (o la richiesta che ti hanno fatto) che ti ha eccitato sul serio o che almeno ti è piaciuto fare?

Nessuna in particolare, in genere mi faccio trascinare e mi diverto un sacco. Sempre!

Raggiungi l'orgasmo negli show?

Sì, quasi sempre.

Per te fare la camgirl è solo lavoro o anche piacere?

Entrambi.

Lavori da sola o per conto di altri (ad es. agenzie/studio)?

No, da sola.
 
Grazie!

Se avete voglia di rispondere alle nostre domande il modulo da compilare, anche in perfetto anonimato, clicca qui.

Photo by Marvin Meyer on Unsplash

lunedì 20 maggio 2019

Intervista ad una camgirl italiana: Lory

Per la serie interviste a camgirl, oggi è la volta di una nuova camgirl italiana che abbiamo avuto il piacere di intervistare giusto ieri notte :-) Lory (nome di fantasia, visto che ci ha chiesto di rimanere anonima, e noi acconsentiamo con piacere) è stata molto disponibile a rispondere alle nostre domande, che vi proponiamo qui in forma estesa.

Ciao Lory, da quanto tempo fai la camgirl?

Da più di un anno.

Come hai scoperto questa possibilità?

Il mio ex.

Hai mai fatto show lesbo con un'altra ragazza?

Sì!

E show etero?

Pure!

Mostri il viso in cam?

No, mai.

Quanto spesso fai la camgirl?

Lo faccio come lavoro a tempo pieno.

Hai mai ricevuto richieste di incontri dal vivo?

Sì.

Accetteresti di incontrarli?

Solo se li conosco da tempo.

Come si comportano i tuoi clienti in media?

in media carini, non mi dispiace quando pensano solo al sesso, a volta c'è qualche sgarbato ma la cosa non mi disturba particolarmente, basta che poi mi faccia divertire nello show.  

Che fascia d'età hanno i tuoi clienti in media?

Dai 20 ai 60 anni, direi.

Quale tipo di show ti chiedono più spesso?

ANAL HARDCORE!!!!

Ti è capitato di ricevere, durante lo show, richieste di incontri di persona?

Sì, spesso.

Mi racconti l'esperienza in webcam (o la richiesta che ti hanno fatto) che ti ha eccitato sul serio o che almeno ti è piaciuto fare?

una bella lunga e goduta dilatazione anale

Raggiungi l'orgasmo negli show?

Sì.

Quale è stata la richiesta più strana di show che hai ricevuto?

Dovevo interpretare una gigantessa che difendeva il proprio villaggio

Per te fare la camgirl è solo lavoro o anche piacere?

Dipende dalle persone, direi.

Tra i tuoi amici o parenti c'è qualcuno che sa che fai la camgirl?

Sì.

Lavori da sola o per conto di altri (ad es. agenzie/studio)?

Da sola.
Grazie, Lory!

Vi ricordiamo che se avete voglia di rispondere alle nostre domande il modulo da compilare, anche in perfetto anonimato, clicca qui.

Photo by Marvin Meyer on Unsplash

Amanda, una brasiliana trasferita in Italia che fa la camgirl

Per la nostra usuale intervista abbiamo fatto due chiacchiere con Amanda, una brasiliana di 31 anni che si esibisce da qualche mese in web...